L’ultima tappa della stagione 2020 del FIA WTCR è alle porte per Team Mulsanne. La serie sarà nuovamente in scena presso MotorLand Aragón di Alcañiz, in quanto i lavori di allungamento del circuito di Adria hanno richiesto più tempo del previsto, costringendo l’organizzatore del campionato a spostare la sede della tappa finale. Il circuito spagnolo aveva già accolto il Mondiale Turismo due settimane fa, quando l’Alfa Romeo Giulietta Veloce TCR by Romeo Ferraris ha ottenuto la prima vittoria della stagione.

Jean-Karl Vernay è infatti stato velocissimo fin dalle qualifiche, confermando le previsioni della vigilia, che vedevano la vettura costruita ad Opera a proprio agio sui lunghi rettifili e nelle curve veloci di Aragón. Alla vigilia delle ultime tre corse della stagione Vernay è ancora matematicamente in gioco per il titolo assoluto, occupando la quarta posizione in classifica ad un solo punto dal podio. Grazie a cinque successi, il pilota francese del Team Mulsanne detiene anche la leadership del FIA WTCR Trophy.

Questo fine settimana sarà anche l’occasione per rivedere in azione una seconda Alfa Romeo Giulietta Veloce TCR by Romeo Ferraris, nuovamente affidata a Luca Filippi, che torna al volante per disputare il quarto appuntamento del proprio programma. Il piemontese era atteso per il round casalingo in Italia, ma il cambio circuito lo vedrà così correre in Spagna, laddove i suoi avversari hanno invece già avuto modo di correre due settimane fa.

Michela Cerruti, Romeo Ferraris Operations Manager
“Ad Aragón abbiamo conquistato la prima vittoria assoluta stagionale e la nostra Alfa Romeo Giulietta Veloce TCR by Romeo Ferraris ha mostrato di adattarsi alla perfezione alle caratteristiche del circuito spagnolo. Perdere la tappa di Adria, che sarebbe stata la nostra gara di casa, è un peccato, ma tornare a MotorLand è sicuramente positivo per noi e contiamo di chiudere la stagione nel migliore dei modi. Jean-Karl Vernay e tutto Team Mulsanne hanno fatto un ottimo lavoro e arrivare all’ultima tappa di campionato ancora in lizza per il titolo è quasi un sogno per noi, considerando le basi con cui è partita la nostra avventura 2020. Sono contenta di avere nuovamente al via anche Luca Filippi, che nel corso della stagione ha trovato un ottimo feeling con la Giulietta e sono sicura che anche lui possa fare bene a MotorLand, anche se si troverà a pagare lo scotto di inesperienza contro chi ha invece già avuto modo di girare qui nel precedente round”.